UN PAESE DA VIVERE

IN BULGARIA C’ E’ TUTTO:

MARE, MONTAGNA, NATURA INCONTAMINATA, CITTA’ AD ALTO PATRIMONIO ARTISTICO

CAMBIO CON L’ EURO PARTICOLARMENTE FAVOREVOLE

IN BULGARIA LA VALUTA UFFICIALE E’ IL LEV

1 EURO = 1.95 / 1.96 LEVA

RADDOPPIA IL TUO STIPENDIO O PENSIONE !

pensiamo a tutto noi

CHE TU VOGLIA GODERTI

IN SERENITÀ

LA TUA PENSIONE,

APRIRE UN’ AZIENDA

O UN’ ATTIVITÀ COMMERCIALE,

TRASFERIRTI PER STUDIO

O PER LAVORO:

CI OCCUPEREMO NOI DI TUTTI I DOCUMENTI NECESSARI


PER I PENSIONATI:

In Bulgaria è possibile ottenere la propria pensione completamente detassata, cioè al lordo delle imposte e trattenute

previste dalla legge, in maniera assolutamente legale.

COME E’ POSSIBILE ?

In Bulgaria la sola pensione NON E’ CONSIDERATA UN REDDITO e quindi non è soggetta a tassazione alcuna.

COSA SIGNIFICA ?

Secondo i trattati internazionali stipulati fra Italia e Bulgaria per evitare la doppia imposizione fiscale, è possibile trasferire  

la propria residenza e scegliere, trascorso il periodo minimo richiesto dalla legge, di non pagare più tasse allo Stato

Italiano e di diventare quindi eventualmente imponibile in Bulgaria.

E QUINDI ?

Come dicevamo, lo Stato bulgaro NON APPLICA TASSE sulle pensioni dei cittadini che decidono di trasferirsi nel Paese

spostando la propria residenza fiscale, per cui tutto questo crea un effetto

ZERO TASSE SULLA PENSIONE

SI, MA PER QUANTO TEMPO ? 

A differenza di altri Paesi, come ad esempio il Portogallo, non esiste un periodo massimo in cui è possibile godere della

pensione esentasse, proprio perché in Bulgaria le pensioni non sono tassate per legge, ovviamente neanche quelle

dei cittadini bulgari.                                                                                               

Basterà rispettare l’ obbligo di permanenza nel Paese di almeno 183 giorni all’ anno (184 in caso di anno bisestile)     

ANCHE NON CONTINUATIVI, per tutti gli anni in cui si decide di vivere come cittadini residenti.

PUO’ QUESTO SCENARIO CAMBIARE IN FUTURO ?

NO; come dicevamo prima per la legge bulgara le pensioni NON SONO CONSIDERATE UN REDDITO e quindi non vengono

tassate dal Governo.                                                                                                 

E’ da escludersi qualunque tipo di intervento normativo al riguardo; ricordiamo che una pensione media di un cittadino

bulgaro molte volte non arriva ai 400 leva al mese, e cioè circa 200 euro. 

E LE PENSIONI DEGLI EX DIPENDENTI PUBBLICI ? (EX INPDAP)

È fondamentale ricordare che questi benefici si applicano solamente a titolari di pensioni PRIVATE, sono quindi ESCLUSI 

tutti i pensionati statali.                                                                                             

Nel caso degli ex dipendenti pubblici, la pensione in Bulgaria continuerà a essere tassata esattamente come in Italia,

con le stesse trattenute.                                                                                               

Vivere in territorio bulgaro risulta però decisamente più economico e conveniente, considerando anche la differenza      

in fatto di qualità della vita.

PER LE AZIENDE

Sono sempre di più gli imprenditori che decidono di “scappare” dal vorace Fisco italiano con una pressione fiscale

che arriva oramai al 60 – 65 % dei guadagni; situazione diventata praticamente insostenibile e che purtroppo porta

alla chiusura di moltissime attività e partite iva, e a questo dobbiamo aggiungere anche l’ elevato costo del lavoro

e della manodopera in Italia.

MA POTREBBE ESSERCI UNA SOLUZIONE …

In Bulgaria esiste un regime fiscale particolarmente attrattivo e favorevole, amico delle sempre più numerose imprese

e multinazionali che hanno scelto questo Paese per de localizzare, spostare la propria produzione e / o servizi,

aprire nuovi stabilimenti, senza contare le moltissime aziende costituite “da zero” negli ultimi anni.

QUINDI QUANTE TASSE SI PAGANO IN BULGARIA ? 

La tassazione è al 10 % per tutti, persone fisiche e giuridiche, indipendentemente dagli utili aziendali prodotti,

o dagli importi degli stipendi ricevuti.

NON esiste quindi il concetto della progressività delle imposte da pagare e non sono pertanto previsti scaglioni di reddito

e / o aliquote, quindi tutto si traduce nel sistema fiscale attualmente più favorevole di TUTTA EUROPA:

LA FLAT TAX AL 10 %

Inoltre … In Bulgaria è possibile reperire manodopera non specializzata veramente a basso costo, basti pensare infatti

che uno stipendio medio di un lavoratore bulgaro (8 ore al giorno) indicativamente va dai 300 ai 400 euro mensili.

Costi come attrezzature industriali e aziendali, macchinari, affitti di stabilimenti e / o capannoni, materie prime e tutto

quello che può servire per la propria azienda saranno molto più sostenibili a livello economico, con una grande convenienza

data anche dall’ ottimo tasso di cambio con l’ euro.

Se hai un progetto imprenditoriale di qualunque tipo, dall’ apertura di un bar / ristorante, alla delocalizzazione

di un’ azienda strutturata di medie dimensioni, CONTATTACI e saremo pronti ad assisterti con personale competente

e qualificato, consulenti legali, avvocati e commercialisti, interpreti e professionisti vari per l’ apertura e / o spostamento

della tua attività, in modo perfettamente legale e organizzato, evitando eventuali future problematiche con il Fisco italiano,

come ad esempio l’ estero vestizione.

VITA IN BULGARIA

DI MARCHETTI ELENA ROXANA

Sede legale e amministrativa:

Piazza San Martino, 4

10066 Torre Pellice (TO)

P.IVA 03807470046

C.F. MRCLRX86P62Z129N

ORARI

Piazza San Donato, 43

10064 – Pinerolo (TO)

Si riceve solo su appuntamento

Lunedì – Venerdì: 9.30 – 13.00 / 14.00 – 19.00

Sabato: solo su appuntamento

Domenica: chiuso

INFORMAZIONI
Elena Roxana 
+ 39 392 4960007


Margherita 
+ 39 333 3608789 

(Numero secondario)

Privacy Polic