PERCHÉ ?

Montagne imponenti, spiagge dorate, grandi parchi naturali, antichissimi monasteri, come anche siti archeologici patrimonio UNESCO e città d’ arte che non ti aspetti: la Bulgaria
è un Paese molto variegato e interessante, dove, potete stare tranquilli, non manca proprio nulla.

Scoprirete una piacevole miscela di storia e natura, arti e tradizioni, passato e futuro che si fondono insieme, caratterizzando un Paese sottovalutato (ingiustamente) da molti, e che ora timidamente comincia
ad affacciarsi all’ opinione pubblica europea, e non solo, diventando sempre più conosciuto e attrattivo
a livello mediatico.

La cucina bulgara, contrariamente a quanto si possa pensare, è molto buona e varia: è un mix di cibo mediterraneo, greco, con influenze turche e tratti tipici della tradizione culinaria balcanica.

Troverete infatti ottimo pesce, pescato giornalmente dalle acque del Mar Nero, come anche svariati piatti
di carne cucinati in molti modi diversi, e una grandissima quantità di verdure praticamente a km 0, per cui
se siete vegetariani o vegani in Bulgaria non avrete assolutamente nessun problema.

Se siete amanti dei formaggi non resterete di certo delusi; ce ne sono tantissimi, per tutti i gusti, oltre alla feta (prodotta anche in Bulgaria) vi consigliamo il sirene, tipico formaggio bulgaro, popolare nelle sue varianti
un po’ d’ dappertutto in tutta la regione dei Balcani.

Per quanto riguarda la frutta ce n’ è in abbondanza, con grande varietà, anche questa praticamente tutta biologica o a km 0.

E i vini ?

La Bulgaria vanta un’ antichissima tradizione dalle radici millenarie.
La storia vinicola di questo Paese parte da molto lontano.

L’ odierna Bulgaria era una volta l’antica Tracia, terra di guerrieri e mercenari, grandi orafi e abili produttori
di vino, da oltre 3000 anni.

I Bulgari sono un popolo molto ospitale, gentile e cordiale, inizialmente possono sembrare freddi
e distaccati e la comunicazione può non risultare facile nelle prime fasi; fortunatamente, almeno nelle città principali con più concentrazione di turisti e stranieri, scoprirete che molti di loro parlano abbastanza bene
l’ inglese e molti anche addirittura l’ italiano, perché per svariati motivi hanno vissuto, lavorato e / o studiato
in Italia.

Comunque è consigliata almeno una base di conoscenza della lingua inglese.

Il costo della vita in Bulgaria è veramente molto basso se rapportato all’ euro, statisticamente può essere
di un buon 50 – 60 % in meno che in Italia, considerando l’ ottimo tasso di cambio, che oscilla normalmente
fra 1.94 e 1.96, il che ovviamente ci permette un ottimo potere di acquisto raddoppiando praticamente le nostre entrate.

Alcuni esempi:

un affitto di un appartamento ammobiliato può andare dai 400 leva in su, e cioè a partire da circa 200 euro.

una cena completa per una persona in un ristorante medio può costare 25 – 30 leva, cioè 12,50 – 15 euro
con dolce e vino incluso.

La benzina costa normalmente 2 leva al litro, cioè 1 euro.

I taxi sono veramente economici, potrete spostarvi dall’ aeroporto al centro città con 10 – 15 leva massimo, cioè 5 – 7,5 euro, e per girare in città spenderete comunque poco.

La spesa al supermercato è veramente molto conveniente, quasi tutti i prodotti
(a eccezione di quelli importati) costano praticamente la metà rispetto a noi.

Frutta, verdura, pane e riso costano veramente di meno, e la differenza è tangibile.

Se fate shopping e comprate, ad esempio, un paio di scarpe e lo pagate 50 leva, avrete pagato circa 25 euro, oppure se 100 leva, quasi 50 euro, ecc …

Quindi possiamo affermare che il cambio euro / leva sia un grande valore aggiunto per chi decida di trasferirsi in Bulgaria, e che praticamente la moneta nazionale bulgara vale quasi la metà dell’ euro.

A tutto questo aggiungiamo la possibilità per i pensionati privati di vivere la propria pensione completamente esentasse e al lordo, per i giovani di trasferirsi in un Paese dinamico, multiculturale, con buone prospettive
e possibilità di lavoro, dovute anche all’ arrivo in massa di multinazionali e aziende di un certo rilievo attratte dall’ ottimo trattamento fiscale, e per le imprese la possibilità di godere della flat tax al 10 % indipendentemente dagli utili dichiarati, usufruendo della fiscalità attualmente

PIÙ BASSA IN TUTTA EUROPA.

Tags: